Il Giro d’Italia ritorna in Emilia-Romagna e attrversa diverse province romagnole come Rimini e Ravenna. Dopo la corsa a Riccione e San Marino, andata in scena domenica 19 maggio, è il momento di Ravenna, partenza della decima tappa martedì 21 maggio.

La corsa partirà alle 13.45 da piazza del Popolo, ma già dalla mattina si potrà vivere l’atmosfera “rosa” in centro storico. Ad esempio lungo fiale Farini dove sarà allestito il villaggio commerciale, mentre in piazza del Popolo dalle 12.30 alle 13.40 i corridori potranno apporre il proprio autografo sul grande “foglio firma”. Dopo la partenza si potrà vederli sfilare fino al chilometro 0 a Borgo Montone (lo start effettivo) lungo le vie Diaz, di Roma, Cesarea, Romea, rotonda Grecia, viale Po e Gramsci, rotonda Irlanda, viale Berlinguer, via Pascoli, viale Radi, rotonda Austria, via Fiume Abbandonato. Il Giro percorrerà poi la San Vitale, toccando i comuni di Bagnacavallo, Lugo, SantìAgata sul Santerno e Massa Lombarda.

Non solo, la mattina del 21 maggio partirà da Lugo l’ottava tappa del Giro E, la manifestazione ciclistica dedicata alle biciclette elettriche. Dalle 9.30 i ciclisti si disporranno per la partenza in piazza Baracca e cominceranno la pedalata verso Modena, conclusione dei 115 km previsti dal percorso. Subito dopo la partenza i partecipanti percorreranno piazza dei Martiri, piazza I maggio e via Mentana fino alla via Piratello. Lungo il tragitto i ciclisti del Giro E attraverseranno anche altri comuni della Bassa Romagna come Sant’Agata sul Santerno e Massa Lombarda.