Vittoria di misura in casa contro la Sambenedettese per il Ravenna, che conquista in trasferta i 3 punti grazie a un gol di Galuppini al 23esimo del secondo tempo.

La partita si apre con i padroni di casa che si spingono in avanti alla ricerca del vantaggio, la prima occasione capita sui piedi di Calderini al 6′, ma il suo sinistro dal limite viene respinto in angolo. Risponde il Ravenna con Selleri che cerca Trovade in profondità ma il centrocampista ravennate viene anticipato prima di arrivare a tu per tu con Pegorin. Altra palla buona per Calderini al 24′ ma il tiro strozzato termina ampiamente a lato. I marchigiani spingono e arrivano alla conclusione di testa con Gelonese su sponda di Stanco, ma Venturi è attento e blocca il pallone. Al 32′ episodio dubbio nell’area della Sambenedettese quando la deviazione di Galuppini su cross di Eleuteri termina sulla mano di Biondi, ma il direttore di gara non ravvisa gli estremi per il penalty.

Nella ripresa la Sambenedettese prova a spingere, ma la prima occasione arriva al 16′ quando il tiro di Cecchini ribattuto arriva sui piedi di Di Massimo liberissimo in area, ma la conclusione è ben al di fuori dello specchio della porta. Al 23′ il Ravenna punisce i padroni di casa: Martorelli trova Eleuteri abile a involarsi sulla fascia e fare partire un velenoso cross che arriva sul secondo palo, dove Galuppini incorna, la palla sbatte sul palo e a nulla vale l’estremo tentativo di Pegorin perché il guardalinee ravvisa che la palla è entrata per il vantaggio giallorosso. La pressione dei padroni di casa porta non porta particolari pericoli dalle parti di Venturi, anzi è il Ravenna in contropiede con Nocciolini trovato da Raffini a rischiare il colpo del ko, ma la conclusione del centravanti viene parata da Pegorin. Al 48′ l’ultimo brivido della partita con una mischia in area dove il pallone arriva a D’Ignazio ma anche in questo caso la conclusione è fuori dallo specchio.