Con un rinnovato impegno, che si concretizza in 15 milioni di euro in più rispetto al triennio precedente, dal Fondo regionale per la montagna 2021-23, arrivano 821.000 euro all’Unione dei Comuni della Valmarecchia.

Come ribadito in più occasioni, in Emilia-Romagna vogliamo dare una nuova centralità ai comuni collinari e montani e alla popolazione che vi risiede e lavora.  commenta la consigliera regionale Nadia Rossi, Vicepresidente della Commissione Territorio e Mobilità  È forte il tema, quindi, dell’accessibilità alle aree più periferiche e difficili da raggiungere. I progetti verso i quali sono indirizzate queste risorse, infatti, si tradurranno in particolare in interventi di viabilità e manutenzione stradale”.

Interventi – aggiunge Rossi – che si aggiungono ad altri, già avviati, per potenziare i servizi di telefonia mobile e la connessione con banda ultralarga. L’infrastrutturazione viaria e digitale resta uno dei punti su cui continuare a investire per potenziare le aree montane e aprire nuove possibilità di sviluppo commerciale, turistico e produttivo. Solo così possiamo dare nuova vita ai nostri borghi, cercando di fronteggiare la minaccia di abbandono, spopolamento ed eccessivo invecchiamento demografico”.