Nel mese di marzo, presso la sede di Lugo del Corso di Laurea Professionalizzante in Meccatronica dell’Università di Bologna ha preso vita un’importante attività di orientamento che ha coinvolto oltre 260 studenti provenienti dagli istituti superiori della provincia di Ravenna.

Insieme all’Università di Bologna, alcune tra le più importanti realtà aziendali del territorio hanno attivamente partecipato a questa iniziativa, ed il loro coinvolgimento ha permesso di offrire ai giovani una panoramica unica sulle concrete opportunità professionali per i laureati in meccatronica, rafforzando il messaggio che il corso, non solo risponde alle esigenze formative degli studenti, ma agisce anche come catalizzatore di opportunità lavorative, confermando come nel territorio le prospettive di lavoro non manchino.

La scelta di Lugo come una delle sedi del Corso di Laurea in Meccatronica non è casuale ma riflette il dinamismo del tessuto economico e industriale della Romagna, caratterizzato da un forte spirito di innovazione. Questa iniziativa nasce da una collaborazione tra l’Università di Bologna, la Fondazione SUPER e aziende come Bucci Automations, CNI Group, Diemme Enologia, Diemme Filtration, Eurovo, Geminiani, ICEL, Marcegaglia, Marini, Natura Nuova, Sica, Surgital, Tampieri, UNITEC e Vulcaflex. Queste ultime hanno stipulato un accordo per finanziare parte delle attività del Corso, che punta a sviluppare competenze in ambiti come robotica, intelligenza artificiale e automazione, facilitando l’immediato inserimento degli studenti in contesti lavorativi innovativi.

Progetto innovativo

Questo modello esemplare di collaborazione tra il mondo accademico e le realtà produttive locali testimonia la stretta connessione tra la formazione e mondo del lavoro, fornendo agli studenti competenze immediatamente spendibili in ambito lavorativo e offrendo ai giovani un buon motivo per rimanere nel territorio di origine, contribuendo sia alla loro personale soddisfazione lavorativa sia allo sviluppo del Paese.

Il Corso di Laurea in Meccatronica di Lugo, inaugurato il 24 ottobre 2022, si distingue, infatti, per un approccio didattico che unisce la teoria alla pratica, con una parte significativa dei contenuti formativi dedicati a tirocinio e laboratorio. Le lezioni si svolgono in un campus all’avanguardia, situato presso il centro ricerche di Unitec, all’interno del quale gli studenti possono usufruire di servizi quali ristorazione, caffetteria e palestra.

L’attività di orientamento svoltasi in marzo si inserisce all’interno di un percorso di crescita e di consolidamento delle sinergie tra formazione e mondo produttivo, finalizzato a valorizzare le risorse umane del territorio e a sostenere la forte spinta all’innovazione che caratterizza l’industria romagnola.

L.F