Il politologo Vittorio Emanuele Parsi sarà ospite del Caffè Letterario per presentare il suo libro “Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale”. L’incontro è in programma venerdì 20 maggio, alle ore 21 presso la Sala Conferenze dell’Hotel Ala d’Oro. A introdurre la serata sarà Paolo Cavassini.

Vittorio Emanuele Parsi è professore ordinario di Relazioni internazionali nell’Università Cattolica del Sacro Cuore e direttore di ASERI (Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali). Fa parte del Gruppo di Riflessione e Indirizzo Strategico del Ministero degli Affari Esteri. È inoltre membro fondatore della Società per lo Studio della Democrazia (SSD) e insegna presso la Scuola di Formazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Autore di numerosi volumi, saggi e articoli, è attualmente editorialista de «Il Messaggero».

“Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale” racconta dell’Ordine Liberale Internazionale ovvero un progetto che intendeva armonizzare la sovranità statale e l’economia di mercato, attraverso la promozione della democrazia liberale all’interno e il sostegno alla cooperazione economica e commerciale sul piano internazionale. A partire dagli anni ’80 del secolo scorso, l’OLI è stato dirottato e il potere del mercato ha offuscato la forza della democrazia.

L’autore afferma: “Lo squilibrio causato dalla pandemia, il riscaldamento globale, la dilagante disuguaglianza, l’ascesa delle potenze autoritarie, il dramma delle migrazioni e la perdurante minaccia terroristica, sono sfide che possiamo vincere solo a condizione di trovare un diverso equilibrio tra cooperazione e competizione, per rendere solide, inclusive, eque e attraenti le nostre democrazie di mercato”.

La rassegna è curata da Patrizia Randi, Claudio Nostri, Marco Sangiorgi e Carmine Della Corte con il patrocinio del Comune di Lugo. Tutti gli incontri sono offerti gratuitamente al pubblico. Il programma completo è disponibile sul sito http://caffeletterariolugo.blogspot.it