Sul palco del Teatro Binario di Cotignola arriva la storia della strage di Utoya. Venerdì 8 febbraio alle 21 va infatti in scena lo spettacolo che porta il nome dell’isola norvegese su cui Anders Breivik nel 2011 uccise 69 ragazzi, dopo aver fatto altre 8 vittime con un’autobomba a Oslo.

“Utoya” prende le mosse dal libro di Luca Mariani “Il silenzio sugli innocenti. Le stragi di Oslo e Utøya”, con la regia di Serena Sinigaglia. Sul palco verranno rappresentate tre coppie di personaggi coinvolte in modo diverso nella strage norvegese: una coppia di genitori, due fratelli contadini e due poliziotti. Lo spettacolo non viene infatti raccontato dal punto di vista del carnefice o delle vittime ma viene interpretato il comportamento di chi non ha vissuto in prima persona l’avvenimento, dei familiari e cittadini. Gli interpreti Arianna Scommegna e Mattia Fabris si calano nei panni dei sei personaggi, passando da una storia all’altra.