Sabato 30 novembre è stata inaugurata la nuova sede della scuola di musica “Giuseppe Sarti” di Faenza, ora ospitata dal Complesso ex Salesiani di Faventia Sales. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, il vicesindaco Massimo Isola, la consigliera regionale Manuela Rontini, il presidente di Faventia Sales Andrea Fabbri, il vicepresidente di Faventia Sales Luca Cavallari, il coordinatore didattico e artistico della scuola di musica Sarti Donato D’Antonio, il presidente della Scuola Arti e Mestieri “Angelo Pescarini” Sergio Frattini, l’architetto Luigi Cicognani, che ha seguito i lavori nella nuova sede, e Don Paolo Bagnoli, vicario urbano.

“Abbiamo voluto che questa inaugurazione fosse una giornata di festa perché il nostro Complesso si arricchisce di una nuova realtà educativa importante per Faenza – ha dichiarato Andrea Fabbri -. Siamo emozionati nel vedere un nuovo traguardo raggiunto. Nel 2015 quando presentammo il progetto non ci credevano in molti, ma vederlo in fase di finitura è una grande soddisfazione. Voglio ringraziare il Cda e i soci di Faventia Sales, il Comune di Faenza, la Fondazione Banca del Monte, Credit Agricole e la Diocesi di Faenza-Modigliana”.

“Faenza dà grande importanza alla cultura e alla musica, per questo l’inaugurazione di oggi è un traguardo importante per la città – ha aggiunto il sindaco Giovanni Malpezzi -. Questo ulteriore lavoro all’interno del Complesso dei Salesiani porta un valore aggiunto per il nostro centro”.

Dopo l’inno di Mameli cantato dai bambini e i discorsi istituzionali, i presenti hanno visitato le aule della scuola, dove si sono alternati diversi spettacoli e i docenti hanno fatto provare gli strumenti ai bimbi, dando informazioni ai genitori e agli interessati circa i corsi.