Anni di soprusi e minacce di morte nei confronti dell’ex moglie e della figlia hanno fatto aprire le porte del carcere per un 51enne faentino. Le due donne si sono rivolte ai carabinieri di Faenza che, dopo i riscontri del caso, hanno chiesto alla Procura il fermo.

Terribile il racconto delle donne ai militari dell’Arma che hanno riportato alcune frasi choc che l’uomo ripeteva in continuazione: “Ti taglio la testa” o “Ti scavo una fossa”. Una situazione che ha convinto le due a chiedere aiuto.

Il Gip ha disposto la misura cautelare e l’uomo è stato arrestato