Un unico obiettivo: promuovere il commercio e l’artigianato di servizio di tutto il territorio comunale. Da qui riparte la sfida del nuovo “Consorzio di promozione del commercio e dell’artigianato di servizio” AnimaLugo. La rete di imprese, dopo la grave emergenza sanitaria ed economica, ritorna con un nuovo progetto, un nuovo logo e nuove attività per valorizzare i negozi di vicinato dell’intero comune, frazioni comprese.

Le novità sono state presentate in conferenza stampa martedì 8 settembre nella sala delle assemblee di Confcommercio Ascom Lugo alla presenza del presidente del Consorzio AnimaLugo Simone Baioni, del direttore di Confcommercio Ascom Lugo Luca Massaccesi, del presidente di Cna Lugo Nicola D’Ettorre, del segretario di Confartigianato Bassa Romagna Luciano Tarozzi e di Barbara Montanari di Confesercenti.

“Il Consorzio AnimaLugo – ha spiegato Simone Baioni – è un soggetto che si occupa della promozione del commercio e dell’artigianato di servizio in tutto territorio comunale di Lugo, dal centro alle frazioni. Non è un soggetto politico, né una società che organizza spettacoli. È una realtà composta da un gruppo di imprenditori che vogliono valorizzare il loro settore perché credono che non sia sufficientemente valorizzato. Ringrazio le associazioni degli imprenditori che hanno sempre sostenuto il Consorzio. Grazie inoltre all’agenzia Wap per la fiducia e la capacità progettuale che ha messo negli scorsi anni e in questo nuovo progetto”.

I rappresentanti delle associazioni degli imprenditori nel corso della conferenza stampa hanno ribadito il loro sostegno al Consorzio, in virtù anche della sua nuova vocazione di valorizzazione di tutti i negozi, frazioni comprese.

La nuova identità del Consorzio AnimaLugo si pone dunque l’obiettivo di mettere al centro della sua attenzione, e di conseguenza dei suoi sforzi, le botteghe e i mercati storici. Protagonisti del nuovo progetto saranno quindi i negozi di vicinato, che da sempre fanno parte dell’identità del territorio, con il loro insostituibile rapporto di fiducia tra negoziante e cliente. La valorizzazione di questo patrimonio identitario, sommata al patrimonio artistico e culturale di tutto il territorio saranno motivo di attrattività turistica e commerciale in tutta la Bassa Romagna. Il Consorzio è infatti impegnato anche in azioni che coinvolgono tutti i nove comuni dell’Unione della Bassa Romagna, come i buoni spesa “Fate i buoni”, la campagna di comunicazione per la valorizzazione del commercio e dell’artigianato di servizio, convegni e formazione.

Un’importante novità riguarda il nuovo Consorzio: la periferia e le frazioni sono protagoniste al pari del centro della città. Tutti i nuovi servizi sono infatti pensati per essere fruibili da tutte le attività commerciali e artigianato di servizio dell’intero territorio comunale. Questa importante novità sommata alla quota associativa particolarmente ridotta consentirà a tutti di usufruire dei servizi. Per chi si associa entro il 30 settembre sono previste una quota sociale di adesione “una tantum” di 25 euro (Iva compresa) e una quota di adesione “anno 2020” di altrettanti 25 euro (Iva esclusa).

Dalla tradizione all’innovazione: per essere sempre più attrattivo e moderno AnimaLugo sviluppa una cultura digitale attraverso l’integrazione tra negozio fisico e iniziative innovative. Un progetto, dunque, capace di integrare i canali online e offline e realizzare servizi a valore aggiunto.

In questa ripartenza, AnimaLugo non solo conferma alcuni dei suoi progetti di valorizzazione del commercio e artigianato, ma aggiunge nuove iniziative digitali e innovative. Proseguirà, ad esempio, il sistema “Fate i buoni”, progetto collaudato che consente di usare buoni spesa per fare acquisti nel circuito di negozi aderenti. A questa iniziativa si aggiungono diversi nuovi servizi a valore aggiunto per i soci.  Per fidelizzare sempre più clienti sono in fase di studio delle apposite “Shopping Card”, carte fedeltà ricaricabili che permettono di accumulare dopo ogni acquisto credito utilizzabile per fare altro shopping in tutte le attività del circuito. Il nuovo Consorzio AnimaLugo propone servizi innovativi anche nella fase di consegna dei prodotti acquistati. Con i “punti ritiro” o smart locker i clienti dei soci del Consorzio potranno scegliere in totale libertà l’orario di ritiro della merce, ma ci sarà anche la possibilità di farsi consegnare i propri acquisti direttamente a casa. Inoltre, per assicurare più tempo per lo shopping nei negozi associati, il Consorzio regala ore gratis di parcheggio grazie a un apposito codice sosta. Inoltre, nei prossimi giorni partirà una campagna pubblicitaria dal titolo “#Acquistasottocasa” per incoraggiare i clienti ad acquistare nei negozi di vicinato e nelle tante attività artigiane di servizi alla persona del proprio territorio.

Il nuovo progetto passa anche da un logo completamente rinnovato. Il simbolo usato finora dal Consorzio era caratterizzato da un arco a tutto sesto che ricordava gli archi del Pavaglione di Lugo, facendo un chiaro riferimento all’edificio monumentale del centro storico, catalizzando l’attenzione sulla ristretta cerchia dei negozi della zona in prossimità del quadriportico. La scritta “AnimaLugo” era interamente di colore rosso, assegnando la stessa importanza sia ad Anima che a Lugo e determinando quindi un ruolo del consorzio legato all’animazione e agli eventi. Il nuovo logo rinuncia al riferimento al Pavaglione e richiama il precedente simbolo mantenendo il lettering ma diversificando i colori delle due parole Anima e Lugo. Inoltre, AnimaLugo è accompagnato dal nuovo pay-off “Consorzio di Promozione Commercio e Artigianato di Servizio” che dichiara l’impegno a valorizzare i negozi e non più solo il centro storico.

Il nuovo progetto è firmato dalla società Wap Agency con la collaborazione delle associazioni degli imprenditori Cna, Confartigianato, Confcommercio Ascom e Confesercenti e il contributo di Camera di Commercio e Bcc Banca di Credito Cooperativo ravennate forlivese e imolese, oltre a numerosi partner privati.