Nell’ambito di “Senna30years”, eventi per ricordare il pilota brasiliano a trent’anni dalla sua tragica scomparsa sul circuito imolese, la mostra fotografica del reporter Marco Isola mette Imola e la solidarietà al centro: undici scatti selezionati dalla sua raccolta che saranno esposti in formato gigante nel cortile del suo atelier, e il cui ricavato andrà alla fondazione Matteo Bagnaresi ETS, aule Alessia e Chiara, un doposcuola che da anni opera in città accompagnando gli studenti dalle elementari alle medie, fino al biennio delle superiori.

Il legame di Marco Isola con Imola

“Ho voluto chiamare la mostra IMOLAYRTON, perché Imola è il fulcro: io lavoro in questa città da sempre, tutte le foto esposte di Senna sono state fatte a Imola, e a Imola ha sede l’associazione cui andrà parte del ricavato, un doposcuola che da anni sta facendo un grande lavoro per aiutare studenti che non si possono permettere lezioni private, ma anche supportare le tante fragilità in crescita nel territorio”

Le fotografie

Senna muore nel 1994, appena due anni prima Isola aveva aperto la sua attività, eppure l’archivio è pieno di immagini.

Due foto inedite insieme alle bandiere di “Senna30years” saranno il cartellone invito davanti al portone del palazzo in cui si sviluppa la mostra: e all’interno del porticato affrescato di palazzo Vacchi, in via Appia 37, sede della Confartigianato che ha provveduto all’allestimento luci, danzeranno su undici cavalletti altrettanti quadri fotografici con tanto di passe-partout e cornice delle dimensioni di 70 per 100, che saranno poste in vendita ad offerta libera a partire da un minimo di 350 euro.

Le originali di dimensioni più ridotte di 50 per 70 potranno essere acquistabili a 60 euro, anche on line sul sito che sarà appositamente inaugurato, www.isolapressimola.com.

Tra le gigantografie, anche l’ultimo giorno di Senna: la partenza, e l’ultimo passaggio alla Tosa.

La mostra

La mostra attraverserà l’intero tempo delle manifestazioni, in tre diversi momenti.

Dal pomeriggio di giovedì 18 aprile (inaugurazione alle 16) fino al 21 aprile

Poi nei giorni della ricorrenza, dall’1 al 3 maggio

Infine nelle giornate del Gran Premio di Formula Uno, dal 16 al 19 maggio, aperto dal mattino alle 10 fino alle 22, orario continuato.

Allestimento all’interno del porticato affrescato di palazzo Vacchi, in via Appia 37, sede anche della Confartigianato che ha provveduto all’allestimento luci.

L.F.